Anche in cucina ci vuole testa

10 consigli per cucinare contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente.

1. Cucinate con il coperchio. In questo modo, evitate di sprecare calore e dovete scaldare meno le piastre della cucina. Il risparmio è del 40 percento.

2. Usate pentole a doppio fondo e a pressione. Permettono di cucinare a basse temperature con un ulteriore risparmio energetico, pari al 60 percento. La pentola a pressione è ideale per chi va di fretta: la cottura dura tre volte meno rispetto alle pentole normali.

3. Scegliete la pentola in base alla grandezza della piastra. È importante che la pentola si adatti alla dimensione della piastra, così il calore si diffonde in modo ottimale, evitando sprechi d’energia. Sostituite le pentole con il fondo ricurvo, perché per essere scaldate richiedono molta più energia.

4. Scaldate solo l’acqua necessaria. Riempite il bollitore e le pentole solo con l’acqua che usate. Mettendo il coperchio sulla pentola, patate, uova e verdure cuociono anche con meno acqua.

5. Sfruttate il calore residuo di forno e fornelli. Spegnete il forno 5-10 minuti prima di terminare la cottura. Anche le piastre dei fornelli tradizionali e di vetroceramica immagazzinano calore e possono essere spente alcuni minuti prima della fine cottura.

6. Non è indispensabile preriscaldare. Il forno va preriscaldato solo per preparazioni a base di pasta sfoglia. Importante: se non preriscaldate il forno, aumentate un po’ il tempo di cottura.

7. Le pentole consumano meno di forno e vaporiera. L’energia necessaria per cuocere al forno è dieci volte superiore a quella della cottura in pentola.

8. Meglio l’aria calda. La distribuzione del calore nel forno è uniforme e il cibo viene quindi scaldato da tutti i lati. Questo permette un risparmio energetico del 10-20 percento rispetto al calore superiore e inferiore.

9. Le macchine per il caffè con funzione di spegnimento automatico Gli apparecchi in standby consumano ogni anno quattro volte più energia rispetto ai modelli dotati di spegnimento automatico.

10. Apparecchi più efficienti Gli elettrodomestici che consumano meno energia sono consultabili sul sito www.topten.ch. Se in Svizzera tutti usassero questi apparecchi, si risparmierebbe il doppio dell’energia prodotta dalla centrale nucleare di Mühleberg. Questi elettrodomestici sono un po’ più costosi, ma l’investimento viene ammortizzato nel tempo grazie al ridotto consumo energetico.

Altri consigli per uno stile di vita ecosostenibile su www.wwf.ch/consigli

Ai fornelli con i bimbi

Cucinare in famiglia in tutta sicurezza

1. In generale

  • Lasciate che i bambini aiutino in cucina, tenendo conto dell’età e delle capacità. Se qualcosa non riesce al primo colpo, date loro una mano.
  • Anche i più piccoli possono aiutare: nel formare, impastare, sciacquare o servire.
  • Preparate tutto insieme ai bambini: per evitare lo stress, prendetevi per tempo.

2. Preparativi

  • Lavatevi le mani.
  • Legate i capelli lunghi.
  • Indossate un grembiule da cucina o una vecchia maglietta.

3. Tagliare e grattugiare

  • Appoggiate il tagliere su un canovaccio umido.
  • Maneggiando oggetti taglienti, tenete le dita a zampa di tigre. Tagliate sempre dal corpo verso l’esterno. Tagliuzzate il prezzemolo e l’erba cipollina con le forbici.
  • Grattugiate e tagliate sempre con cautela.

4. Igiene

  • Quando preparate carne e pesce, lavate regolarmente mani, coltelli, tagliere e piano di lavoro.
  • Pesce e pollame vanno sempre cotti bene, per evitare lo sviluppo di batteri dannosi.
  • Quando preparate confetture e verdure sotto vetro, l’igiene dev’essere impeccabile. Tutto dev’essere molto caldo. In questo caso, l’aiuto degli adulti è indispensabile.

5. Proteggersi dalle ustioni

  • Quando frullate, accendete il frullatore a immersione solo quando è già immerso nel liquido caldo. Lo stesso vale per lo spegnimento. Non va mai immerso o estratto acceso.
  • Per sfornare teglie e pirofile indossate guanti da forno.
  • I liquidi caldi vanno versati lontano dal corpo.
  • Quando rosolate, la carne va messa nell’olio caldo e voltata con cautela, tenendo la padella lontano dal corpo.

6. Alla fine

  • Non dimenticate di rigovernare e riordinare.